Castelletto

 

LE CLM DI SCALDAFERRO E CALDOGNO

VISITANO CASTELLETTO DI BRENAZONE (VR)

 

Domenica 20 giugno 2010: siamo alle porte dell’estate, ma oggi piove ed è freddo!
Solo fuori però, perché dentro di noi c’è calore ….ed aria di festa all’interno del pullman che ci porterà a Castelletto di Brenzone (VR) per passare una giornata nella Casa delle Piccole Suore della Sacra Famiglia. Ci sono amici della Fraternità di Scaldaferro e di Caldogno, alcuni neo-consacrati ed altri amici ancora, una sessantina in tutto.

La prima tappa ci vede nella Chiesa dell’Istituto, dedicata proprio alla Sacra Famiglia e già qui una prima piacevole sensazione: una Chiesetta accogliente, calda e familiare.

Sarà che fuori piove e tira vento, sarà la Santa Messa celebrata da p. Dino (che puntualmente cattura con le sue parole, sempre profonde e concrete che sanno unire Cielo e Terra)….sarà che Suor Nadia è davvero coinvolgente nel racconto della nascita della loro Congregazione….insomma …lì, in Chiesa, con il Signore e tutta la Santa Famiglia, si sta proprio bene!

Ma sono ormai le 12 passate ed il  pranzo ci attende.

Nel pomeriggio iniziamo la visita alla struttura. Notevole il simbolismo del luogo: l’orologio ed il Crocifisso che non possono mancare in nessuna stanza e che ricordano il motto del Fondatore, Beato Giuseppe Nascimbeni (zac - tac: a simboleggiare la prontezza che si deve avere una volta capito, grazie al discernimento, che la scelta che si sta per fare è quella giusta) la statua raffigurante il Fondatore (che si svuota di sé per donarsi agli altri), la piastrella rovesciata e lasciata lì su indicazione del Fondatore, proprio per ricordare alle Sorelle che tutti si è parte di un Progetto e quando una di queste parti “non va” allora si crea disarmonia….Tanti gli insegnamenti da portare a casa con noi!

Belle e profonde le riflessioni e le preghiere di fronte alle spoglie dei Beati Nascimbeni e Maria Domenica Mantovani….e le nostre suppliche lasciate lì ai loro piedi….

Ed eccoci…per una foto di gruppo sotto la Grotta di Lourdes, sotto il manto della Madonna…già, la Madonna, perché è sempre Lei che ci guida e ci accompagna per mano…anche oggi non è stata da meno….

La gioia che ci pervade, sono sicura, viene da Lei, la comunione che ci unisce viene da Lei. La Consacrazione a Lei comporta un impegno a vita, lo so….. ma la gioia con cui ci ripaga non ha eguali!

A proposito….p. Dino…a quando la prossima uscita??!

(Elena e Roberto)